Debono - Eventi Olimpo

Vai ai contenuti
Questo progetto ha lo scopo di documentare una collaborazione che dura da quattro anni. Questa collaborazione è iniziata grazie al Malta Jazz Festival che mi ha commissionato di suonare con musicisti affermati come Rino Cirinna ', Stjepto Gut, Roberto Occhipinti e Marco Pellitteri durante l'edizione 2016. Grazie a ciò si è creata un'amicizia con Rino che ha portato alla formazione finale di questo quintetto. Nel 2018 sono stato invitato al Ragusa Ibla Jazz Festival, e quando nel 2019 mi è stato chiesto di fare un tour a Palermo, Siracusa e Catania, ho discusso con Rino la possibilità di formare un quintetto con musicisti siciliani con cui avremmo suonato le mie composizioni e lui ha subito ammesso. In una settimana i membri della band furono stabiliti. Rino ha subito pensato di coinvolgere Dino Rubino che non ha bisogno di presentazioni perché è uno dei più grandi musicisti italiani ed europei, Nello Toscano memoria storica del jazz siciliano con un background immenso e conoscenza di questa disciplina musicale, Paolo Vicari un giovanissimo, nuova leva pero a avendo già vanta tanta esperienza e tante collaborazioni importanti. Le esperienze che ho avuto con questi ragazzi hanno convalidato e consolidato la mia identità di musicista e compositore jazz. Ci si potrebbe chiedere ... come mai la Sicilia? Per rispondere a questa domanda devo fornire un po 'di sfondo.
Nei miei anni formativi mettevo in discussione la validità della presenza della musica Jazz a Malta. Pensavo che vivere così lontano geograficamente e culturalmente dalle rinomate capitali del jazz mi negasse il diritto di perseguire questo idioma e la possibilità di chiamarlo "mio". Indipendentemente da ciò, l'eventuale realizzazione che dubbi di questo tipo non sono rari nel mondo dell'arte e armato dell'ampia filosofia secondo cui il Jazz, sebbene sia musica americana, è diventato legittimamente appropriato da tutto il mondo, ho spinto avanti. Ma c'è di più. Lunghe conversazioni con Rino sulla musica jazz hanno dato luce sul segno ineffabile che i musicisti di discendenza italiana hanno lasciato nella storia del Jazz.
Anche il jazz, il figlio ribelle del ragtime e del blues, degli spiritual e delle tradizionali ballate americane, ha sangue italiano nelle sue vene. Concepito nell'aria nel New Orleans di inizio secolo, il jazz ha ereditato il ritmo e il tempo dei suoi antenati neri e la voce potente ma eterea degli ottoni italiani.
La Rocca è solo uno dei tanti nomi italiani legati alla storia del jazz: Leon Poppolo è considerato uno dei migliori clarinettisti jazz e Jimmy Durante trovò fortuna come musicista jazz a Hollywood; Henry Mancini ha messo la sua creatività al lavoro ed è diventato uno dei compositori jazz più acclamati negli Stati Uniti. E non dimentichiamoci di nomi familiari come Frank Sinatra, Dean Martin (il cui vero nome era, alias, Dino Crocetti) e Tony Bennet (homeboy Tony Benedetto), che avrebbero segnato la storia della musica americana e il cui imprinting musicale jazz è rimasto udibile per tutta la loro carriera.
 
Il Joe Debono Quintet nasce dalla collaborazione con alcuni dei più rinomati musicisti siciliani: Dino Rubino alla tromba, Rino Cirinna’ al sassofono tenore, Nello Toscano al contrabbasso, Paulo Vicari alla batteria e io al pianoforte. Insieme abbiamo registrato un album con le mie composizioni e un arrangiamento di un inno di marcia maltese. L'album attinge a una miriade di generi musicali americani vernacolari - jazz, blues, gospel e rock - senza impegnarsi esclusivamente a nessuno. Il focus principale rimarranno le composizioni, i temi e l'interpretazione dei musicisti. L'ibrido musicale risultante deve la sua autenticità e integrità al sapore e all'approccio mediterraneo intrinseco, che evidenzia l'influenza dell'idioma mediterraneo sulla musica jazz del passato e del presente, e viceversa
Enna dal 9 luglio al 16 agosto
Castello di Lombardia
Torre di Federico
Società Cooperativa Olimpo a.r.l.
Via Montesalvo, 44-46 - 94100 - Enna
P.IVA: 00592510861
email: info@eventiolimpo.it
© 2021 All Rights Reserved
Powered by - Socc. Coop Ermes
Torna ai contenuti